Quella morte che vive dentro te/5

09Ott13

Il quarto capitolo di Quella morte che vive dentro te ci ha presi talmente bene che andiamo subito per il quinto senza passare dal via, in questo immenso giuoco dell’oca che è la vita e che non è la contrada più vittoriosa, machista e retrograda del Palio (che tra l’altro è anche la stessa da cui proviene Gianna Nannini, per fare finta di ricollegarci volutamente al post precedente).

Ovviamente (nell’accezione che solo il Mago Gabriel, che guarda caso trasmetteva su Rete3Manila e ora l’hanno pure tolto da youtubbe maremma impestata, sa conferire alla parola), la rubrica questa volta riguarda due pezzi rap, che poi forse uno cita l’altro o forse no.

Il primo è un classicone, che ti porta a sfrecciare idealmente tra le strade periferiche di Bologna con gente poco raccomandabile del calibro di Lamaislam e Royal Mehdi. Al di là del fatto che nei testi rap ci sono un sacco di parole che non conosco, forse perché non sono più così ggiovane e perché sono stato educato in questo paese, a un certo punto Inoki dice la frase che origina i miei dubbi: “Arrivo con un throwback alla fiesta”:

Il secondo è invece un pezzo appena scoperto, di un ragazzo torinese che dice cose intelligenti e va pure a tempo per cui gasa tantissimo, senonché, prima che riparta il sample esclama: “Arrivo con un entact alla fiesta”:

Allora io mi chiedo: 1) com’è che tutta sta gente arriva alle feste portandosi cose di cui io ignoro l’esistenza? O meglio di cosa stiamo parlando? Macchine, droga, cavatappi, stati d’animo? Qualcuno del giro mi erudisca.

2) Ma perché vanno alle fieste e non alle feste? Non è che “fiesta” è intesa qui come la merendina kinder e quindi denota i sostantivi antecedenti, del tipo “un entact al gusto di pan di spagna e cioccolato?”. Che comunque la Spagna ci sarebbe anche qui.

Alla fine la risposta l’abbiamo trovata, ma vogliamo vedere se eravate attenti.

Annunci


No Responses Yet to “Quella morte che vive dentro te/5”

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: