Bologna Violenta – “Uno Bianca”

29Dic13

BV - Uno Bianca COVER

Per circostanze diverse, è ormai divenuta una consuetudine per me recensire gli album di Bologna Violenta. L’evoluzione della one man band di Nicola Manzan si sta completando negli anni in maniera piuttosto lineare: la chitarra grindcore, rapidissima e mitragliante, si assesta sempre più solidamente sopra ad una base di archi e synth; una vera e propria orchestra di rumori. La presenza del violino, non più sporadica e di contorno, diventa qui fondamentale nell’indirizzare i movimenti dei diversi brani, mentre si riducono gli inserti di registrazioni audiovisive da film o telegiornali. Alla fine il risultato è una sorta di opera noise-grind compatta (vedi) e cucita da tematiche sempre care all’autore: film polizieschi e immaginari noir di casa nostra.

Il concept della prossima uscita (24 febbraio 2014 per Woodworm, Wallace Records e Dischi Bervisti, distribuzione Audioglobe) è infatti una figata, e calza proprio a pennello. “Uno Bianca”, così si chiamerà il disco, è un concerto in ventisette parti che ripercorre l’oscura vicenda della banda della Uno Bianca (non faccio finta di non copiare le informazioni del promo stampa): “un gruppo di banditi composto da cinque poliziotti ed un civile, attivo a Bologna e dintorni (dal 1987 al 1994), che ha compiuto più di cento colpi, uccidendo ventiquattro persone e ferendone più di cento. La banda, guidata dai fratelli Roberto e Fabio Savi, si è sempre contraddistinta per la brutalità delle sue azioni che non risparmiavano la vita a chi si fosse messo tra i delinquenti e il loro scopo”. La scaletta, da tenere sott’occhio a mò di libretto (a quanto pare ci sarà anche un libretto vero e proprio, non reperibile dalle informazioni preliminari del comunicato stampa), è costituita per l’appunto dalla serie di crimini perpetrati dai “tutori della legge”:

01 – 19 giugno 1987 – Pesaro: rapina casello A-14
02 – 31 agosto 1987 – San Lazzaro di Savena (Bo): rapina casello A-14
03 – 3 ottobre 1987 – Cesena: tentata estorsione
04 – 30 gennaio 1988 – Rimini: rapina supermercato Coop
05 – 19 febbraio 1988 – Casalecchio di Reno (Bo): rapina supermercato Coop
06 – 20 aprile 1988 – Castelmaggiore (Bo): attacco pattuglia Carabinieri
07 – 19 settembre 1988 – Forlì: rapina supermercato Coop
08 – 26 giugno 1989 – Bologna: rapina supermercato Coop
09 – 15 gennaio 1990 – Bologna: rapina ufficio postale
10 – 6 ottobre 1990 – Bologna: rapina tabaccheria
11 – 10 dicembre 1990 – Bologna: assalto campo Rom
12 – 22 dicembre 1990 – Bologna: attacco lavavetri extracomunitari
13 – 23 dicembre 1990 – Bologna: assalto campo Rom
14 – 27 dicembre 1990 – Castelmaggiore (Bo): rapina distributore
15 – 4 gennaio 1991 – Bologna: attacco pattuglia Carabinieri
16 – 20 aprile 1991 – Bologna: rapina distributore
17 – 30 aprile 1991 – Rimini: attacco pattuglia Carabinieri
18 – 2 maggio 1991 – Bologna: rapina armeria Volturno
19 – 19 giugno 1991 – Cesena: rapina distributore
20 – 18 agosto 1991 – San Mauro a Mare (Fc): agguato auto senegalesi
21 – 28 agosto 1991 – Gradara (Ps): scontro a fuoco con due poliziotti
22 – 24 febbraio 1993 – Zola Predosa (Bo): rapina banca
23 – 7 ottobre 1993 – Riale (Bo): rapina banca
24 – 3 marzo 1994 – Bologna: rapina banca
25 – 24 maggio 1994 – Pesaro: rapina banca
26 – 21 ottobre 1994 – Bologna: rapina banca
27 – 29 marzo 1998 – Rimini: suicidio Giuliano Savi

Insomma, il classico buon riassunto di quanto fatto fin qui e una conferma a cui nuovi adepti del bervismo (che vi giuro dopo due anni ancora non ho capito cos’è) possono approcciarsi positivamente. Niente di troppo esaltante, a lungo andare un pochino stanca se non si è proprio amanti del genere, ma un lavoro pulito con un suo degno perché.

Annunci


No Responses Yet to “Bologna Violenta – “Uno Bianca””

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: