Storm{O} – “Sospesi nel vuoto bruceremo in un attimo e il cerchio sarà chiuso”

25Feb14

Storm{O} - SOSPESI NEL VUOTO BRUCEREMO IN UN ATTIMO E IL CERCHIO SARÀ CHIUSO - cover

Appena scoperti i The Secret, ci siamo bagnati le mutande al grido di OOOOOOOH I CONVERGE ITALIANI!!!!!, e così li abbiamo venduti ad amici e parenti. Salvo che, a parte la botta tremenda, penso che sia sempre mancato loro l’elemento centrale del suono-Converge: gli spasmi dissonanti della chitarra di Kurt Ballou, crocevia di mille influenze e tesoro che si è andato perdendo negli ultimi anni, sostituito gradualmente da catchissimi fraseggi di heavy metal semplificato.

Ecco: se è di quelle atmosfere d’apocalisse che abbiamo voglia, bisogna girarsi verso gli Storm{O}, tenendo comunque conto che il loro primo disco lungo, “Sospesi nel vuoto bruceremo in un attimo e il cerchio sarà chiuso” (titolo lungo quanto la serie di etichette che stanno dietro l’album: Shove, Dischi Bervisti, Fallo Dischi, La Fine, Strom, Here and Now! Records, Left Hand, Epileptic Media e Desordré Ordonné) è tutt’altro che una riproposizione provinciale di musiche altrui. Perché gli Storm{O} ne fanno un’essenza malleabile, piegandola di volta in volta verso convulsioni matematiche, momenti di energia liberatoria non lontani da certo crust-hardcore, screamo (Perché la bambina cade), parentesi melodiche (Delle nostre vite appese).

E poi c’è la voce, che lascia perdere i rutti casuali e fa uso di metriche particolarissime: un declamare scandito variando estremamente la velocità e il grado di angoscia, ossessivo nel suo infilare duemila parole dentro una scheggia di ritmo. Sembra privare di significato le parole proprio mentre la sua intensità, la violenza delle urla, incide nella carne roba tipo

Le catene da cui scappo sono veloci e sottili,
appagate dalla mia stessa fuga.
Relazioni come predatori nascoste nell’ombra ridendo m’attendono.
Catapultati tra i bagliori di una barcollante civiltà.
Come mille insetti affollati ad un lampione.
Persi ad inseguire l’ingannevole miraggio di un amichevole sorriso.
Ogni volta che vi vedo mi sforzo di aprire gli occhi sperando in un brutto sogno.
Ma non c’è niente da fare,
purtroppo esistete davvero.

Ciò che mi stupisce degli Storm{O} è la tensione tra quello che creano e quello che arriva all’ascoltatore (o almeno a me). Brani fratturati e contorti, che però diventano un’esperienza d’ascolto liberante, che esalta. Il paradosso già citato della voce, allo stesso tempo quasi robotica e disperatamente umana. La poetica che si chiude su se stessa eppure comunica, ti smuove qualcosa e ti fa sentire vivo nonostante il programmatico rifiuto del genere umano emerga in continuazione. Che poi, in fondo, è proprio questo genere di contraddizioni che rende i dischi e qualsiasi opera d’arte roba veramente grossa.

Il disco si può scaricare da bandcamp a qualsivoglia prezzo.  Sono disponibili anche 500 copie in vinile, pubblicate dalla cordata di etichette sopra citate; Strom records, inoltre, sta per pubblicarne un’edizione limitata in 40 copie, serigrafata a mano.

Annunci


No Responses Yet to “Storm{O} – “Sospesi nel vuoto bruceremo in un attimo e il cerchio sarà chiuso””

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: