Archive for the ‘Ritratti’ Category

I Re Mida

01Apr14

Steve Albini Scontato. È il genio a tutto tondo. Miglior produttore, miglior fonico (dicono che ai suoi concerti si senta come da studio), ogni suo gruppo è fantastico. Specialmente TUTTI gli album degli Shellac, miglior band del pianeta. Mike Patton Ingellatissimo, parla italiano e bazzica a Pordenone (come tutti noi, presto). Odia i Wolfmother perché c’ha visto […]


Due storie rap

10Gen14

Sul finire del 2013 sono usciti due EP di rapper ragusani: “Rime, ponti, uncini” di Legione e “Pentadrammi” di Soulcè & Teddy Nuvolari. Ci sono mille ragioni per non raccontarli, specie nello stesso articolo: prima di tutto perché queste persone hanno suonato insieme per anni, e ora non lo fanno più. In secondo luogo perché […]


Su un paio di libri accademici che ho letto di recente la Dischord viene descritta come un’etichetta senza particolari numeri a parte Fugazi e Minor Threat. E anche quando si parla di questi, troppo spesso ci si focalizza su “oh no cioè massimo rispetto l’etica Ian MacKaye” invece di parlare di MUSICA. Quindi adesso racconto […]


Chi ci segue sa quanto amiamo gli Uochi Toki. Sono uno dei pilastri ideali che reggono mestolate, una delle cose che ci accomunano; personalmente, se una persona curiosa ma non perfettamente in sintonia con la musica italiana di adesso mi chiedesse cosa sta succedendo, direi prima di tutto gli Uochi Toki. Oggi, però, voglio parlare […]


Earth – Angels of darkness demons of light II (artwork) Il criterio di selezione è: quando si arriva a dieci si pubblica. Abbiamo puntato di più su quelle colorate tuttavia, e combinazione sono anche tutti dei gran dischi. Il conto parte da qua. Enjoy: Nirvana – Incesticide: Kyuss – …And the circus leaves town: Slayer – […]


“Il viaggio  dallo spazio dell’ex-colonia (uno spazio multicolore, uno spazio di colore) allo spazio della post-colonia è un viaggio che ci porta al cuore del mondo bianco” (una delle supercazzole più belle contenute in) Arjun Appadurai – “Modernità in polvere” Ero rimasto ai Mombu, che nel frattempo hanno sfornato “Niger”. Solo adesso ho scoperto che, […]


La contrapposizione fra la vecchia e la nuova scuola avrebbe incredibilmente più significato e più importanza strutturale se, finalmente, i rapper degli anni Dieci ammettessero di essere di destra. Beninteso: non serve che votino PDL – e dovrebbe far riflettere abbastanza la vagonata di endorsement che Grillo riceve negli ambienti in questione, da Fabri Fibra […]